Respirare

La qualità della vita di una città incomincia dalla qualità della sua aria

La qualità della vita di una città si misura dalla qualità della sua aria,
dalla qualità dell’acqua che esce dal rubinetto (Acqua del SIndaco)
dalla cura delle strisce pedonali,
dalla cura del verde pubblico,
dalle qualità delle scuole (edifici e programmi scolastici al contempo)
dagli ospedali (edifici e gestione del lavoro al contempo)
dalla presenza servizi igienici pubblici puliti e raggiungibili
dalla grafica che comunica ai cittadini e ai turisti dove recarsi per raggiungere i luoghi dei quali si ha bisogno e poi ovviamente altro

Ministero della Salute: ecco i 44 siti più inquinati d’Italia. Rischio tumori per 6 milioni di Italiani

Ministero della Salute: ecco i 44 siti più inquinati d’Italia. Rischio tumori per 6 milioni di Italiani

Dalla Val D’Aosta alla Sicilia. Quarantaquattro aree del Paese inquinate oltre ogni limite di legge. Sei milioni di persone esposti a rischio malattie, tutte mortali…
Camminare nei boschi fa bene al cervello

Camminare nei boschi fa bene al cervello

Una nuova ricerca ha dimostrato che il contatto con la natura inibisce la formazione di pensieri negativi che possono sfociare in gravi patologie come la depressione…

Le istituzioni colpiscono i deboli ma coprono e agevolano i potenti

Vivo in una città stimolante, Savona mi stimola sempre a riflettere su grandi e piccoli quesiti. Quello odierno è il seguente: Si possono multare gli studenti che fumano a scuola e lasciare che immense navi da crociera attraccate in pieno centro città, ormeggiate a banchine non adeguatamente elettrificate, ci uccidano tutti indistintamente, con tempistiche individuali attraverso l’inquinamento dell’aria che respiriamo noi tutti? I dati sono allarmanti, i bambini, specie i neonati, sono le prime vittime. Basta chiedere ai medici e ai farmacisti cosa accade entro pochi mesi dalla nascita dei nostri figli. I nostri neonati sono costretti ad assumere farmaci per ovviare e combattere problemi respiratori quali: asma, bronchiti, broncopolmoniti virali asintomatiche, polmoniti, tosse, bruciore alla gola eccetera e questo accade non solo nelle stagioni fredde bensì ormai tutto l’anno. Non sono donna di scienza ed è per questo che chiedo a chi ha competenze di esprimersi. Abbiamo bisogno di vivere una qualità di vita che ci consenta di non morire o di ammalarci mentre il nostro corpo, come natura comanda, vive, respira. Il respiro è vita. Dalle mie parti quando qualcuno muore si dice con pudore; “U se scurdou de respia” ovvero “Si è dimenticato di respirare”. Trovo che sia una frase potente! Non dimentichiamoci di cosa respiriamo miliardi di volte nella vita in automatico senza neppure pensarci. Non si può tollerare di avvelenarci con l’azione più prossima all’esistenza stessa.

Ester Manitto

La respirazione come espressione della vitalità del corpo

La respirazione come espressione della vitalità del corpo

La bioenergetica ha sottolineato l’importanza della respirazione profonda e naturale come via d’accesso al benessere. Il respiro è vita, è energia, è libertà…
Un enorme altoparlante in legno per ascoltare i suoni della Natura

Un enorme altoparlante in legno per ascoltare i suoni della Natura

Il bosco è un’orchestra che suona melodie meravigliose: foglie come xilofoni percossi dalla rugiada, grilli che sviolinano in coro, fronde animate dal vento…