NABA

Nuova Accademia di Belle Arti

Alla Naba ho capito l’ambiente

Far parte di un insieme, di un clima emotivo

Oggi ho compreso il significato più profondo della parola ambiente.
Oggi ho terminato il mio periodo d’insegnamento alla nuova Accademia di Belle Arti di Milano Naba.
Ho desiderato concludere il mio percorso ringraziando i miei allievi per quello che mi hanno trasmesso, per quello che ho imparato da loro.
Mentre mi congedavo attraverso le parole li osservavo e percepivo la loro considerazione, il loro trasporto. Il clima dell’aula, l’atmosfera, si sono ulteriormente addomesticati. Lo spazio ovattato ed espanso… siamo entrati in relazione reciproca, si sono manifestati i sentimenti.
La stanza si è convertita in un paesaggio lontano costituito da una parete sola. Le presenze dei corpi e la portata degli sguardi si sono associate gli uni agli altri come in un solo primo piano.
Ecco, in quel momento ho percepito che l’ambiente è rappresentato soprattutto da un clima emotivo.
Cima che ci permette di rivelarci per il meglio di noi, ed ecco perché ambiente significa anche ambiente ovvero dal vocabolario.

Ambiente è:

  1. Spazio e complesso delle condizioni fisico-biologiche che consentono la vita: ambiente lacustre; tutela, salvaguardia dell’ambiente
  2. estensione Spazio-sociale nel quale l’individuo vive.
    Sinonimo, ambito, cerchia, giro: sentirsi nel proprio ambiente
  3. fig. Insieme di persone accomunate da uno stesso interesse, da un comune ideale: gli ambienti studenteschi; insieme di circostanze nel quale matura qualcosa; l’ ambiente adatto alla diffusione del malcontento
  4. Luogo, stanza, locale: sicurezza negli ambienti di lavoro
  5. inform. ambiente operativo, insieme di risorse disponibili all’utente di un dato sistema operativo.
Ecco in queste circostanze mi sento davvero ambientalista.
Ma la sublimazione del significato di questa parola a mio parere si percepisce quando accade, anche se solo per pochi istanti, il fruire del bene che l’umanità possiede connaturato in se e che, altrettanto naturalmente, l’umanità sa far emergere ed irradiare fuori da ciascuno di noi sulla soglia dove tutti respiriamo.
Tra ambiente e ambiente direi che esiste non solo un filo conduttore, bensì si diffonde la stessa sostanza biunivoca, che si manifesta in noi quando l’ambiente esterno ci suggestiona e ci sollecita ad osservare intensamente, a respirare profondamente, a contemplare. A sentirsi parte del tutto.
Stessa analoga dimensione è la manifestazione delle relazioni umane quando espresse al meglio di noi.

  • A1_A